Vocabolario

Sempre in mezzo alla montagna di cose ho ritrovato questo elenco, alcuni li conosceranno, i più giovani probabilmente la maggior parte no, penso che anche questo fa parte della nostra storia, e sia da tramandare

(Chiunque abbia da aggiungere qualche termine basta che me lo dice e li inseriremo)

IN ORDINE ALFABETICO

ABBALLE – ANNABBALLE = Andare, scendere verso il basso.
ACCUPARE = Es. accupa lu focu (Ricoprire le braci con la cenere prima di ritirarsi.)
ABBOTTATU = Pieno, gonfio.
ABBUTICCHIARE = Avvolgere.
ACCETTA = Ascia per spaccare la legna.
ACQUARO = Vecchia fonte dove si lavavano i panni.
ACQUARU = Corno di mucca svuotato per portare acqua.
ADDUNATICCIO = Insieme di vincoli parentali.
AFFELECATA = Molto raffreddata, influenzata.
AGNELELLA = Lucertola.
ALLUCCARE = Chiamare.
ALLUMA = Accendi la luce.
AMBRELLA = Ombrello.
AMMANTATE = Copriti (cappotto ,giacca ,maglione).
AMMUCCATU = Imbronciato.
AMMUCCHIA – AMMUCCHIA QUA = Unisci. (uniscile qua).
AMMUNNOLITU = Stropicciato (straccio un poco sporco).
ANDRUA = Attrezzo per tessere.
ANIMELLA = Timo degli agnelli e maialini.
APPICCIA = Accendere.
ARBUCCIU = Albero, pioppo
AREBBUTICCHIA = Avvolgere ricoprire.
AREFACCE = Seguita.
AREFRECA = Insistere
AREMMANTA = Ricoprire di nuovo.
AREMMOTICA = Rovesciare sotto sopra.
ARESCAGNATU/MPAINATU = Vestito a festa.
ARETRETTECA = terremoto, tremare di nuovo
ARBETTA = Sonnolenza dopo i pasti.
ARRABBIETE = Espressione di meraviglia.
ARRUCCIARE = Pulire l’animale dai peli bruciandoli.
ARRUZZINITU = Arrugginito.
ARUNCI = Artigli.
ASENO = Asino/Somaro.
ASPERELLA = Primi timidi raggi di sole primaverili.
ASPROSURDU = Vipera aspide.
ASSAIARELLA = Polpetta (assaggino es. salsiccia prima di metterla nei budelli).
ASSETTATE = Siediti.
ASSOGNA = Grasso interno del maiale.
BACCILE = Catino.
BANCHETTA = Sgabello di legno per mungere.
BANDELLA = Perno per le porte.
BANGHETTA = Panchina.
BARBAGLIA = Guanciale.
BARDELLA = Sella per cavallo o somaro.
BARROZZA = Rimorchio a due ruote trainato da due vacche.
BATTOCCHIU = Maniglia della porta.
BAVAROLA = bavaglino.
BECCU = Becco.
BEGLIU = Bello.
BELLU = Bello.
BIDENTE = Zappa con due denti.
BIFERINA = Tempesta di neve fina con vento
BIFIRINU = Neve accumulata dal vento.
BIGONZE = Recipienti di legno da trasporto con somaro.
BINNELLA = Fettuccia in stoffa usata a posto dei bottoni.
BIOCCA = Chioccia con pulcini.
BISACCE = Borse di cuoio per cavallo o somaro.
BISCINU = Ultimo toccatore di pecore.
BOCCHETTA = Varco dove passano le pecore per la mungitura.
BOIOCORU = Omellico.
BRILLOCCHI = Gioielli.
BRONZINU = Nastro rosso con campanella per mucche.
BRUSCHINU = Attrezzo per tostare caffe orzo.
BUDELLU = Parte dell’intestino usata per insaccare la salciccia e il salame.
BURINU = Rozzo.
BUTTAPERGOLA = Vecchio (caucciù tubo nero per prendere vino dalla damigiana).
CACARUSCI = Bacche della rosa canina.
CACCIALEBBRI = Verdura come la cicoria.
CACIO MARCITTU = Formaggio pecorino con i vermi.
CACIOTTI = Castagne lesse.
CALLARELLA = Secchio da muratore.
CALLARELLU = Paiolo di rame per cucinare nel camino.
CALLARITTU = Un piccolo caldaio.
CALLARU = Paiolo – pentolone.
CAMPANU = Il campanaccio delle vacche.
CANAJA = insieme di ragazzini
CANALA = Grondaia.
CANCANA = Anello di ferro fissato al muro per legare animali o maniglia per porte.
CANEPUZZU = Faina.
CANEVACCIO = Grosso fazzolettone per portare il companatico in campagna.
CANGANU = Stalattite di ghiaccio.
CANITTU = Cagnolino.
CANNELARU = Porta candela.
CANNOVA = Canapa.
CANTONIERA = Credenza ad angolo
CAPANNELLU = Ricovero per pastori.
CAPEZZA = Briglia.
CAPATONNA = Cappottare.
CAROSARE = Tosare le pecore.
CARRARECCIA = Strada mulattiera.
CARUSINU = Tosatore di pecore.
CARZUNI = Pantaloni.
CASCINU = Contenitore per pecorino
CAUSELLE = Movimenti del corpo prima de MORI.
CAVACIOCCU = Persona maleducata.
CAVALLETTA = Mucchio di tredici manocchi di grano.
CAVICCHIA = Perno per agganciare il rimorchio.
CAVICCHIU = Zeppo di legno per chiudere le porte.
CAZZUMATTU = Persona giocosa e un po’ pazzarella.
CECE = Ombellico.
CERECIA = Ciliegia.
CHIAPPE = Natiche.
CHICCHERONE. (TE RODE ER.) = Sedere culo, (Ti rode il sedere…).
CIACCOLETTARE = Raccontarsi (Pettegolezzare) sopratutto fra donne.
CIAMMARUCA = Lumaca.
CIAMURRU = Raffreddore.
CIANCIAPELLA = Pelle sfatta (grinzosa incartapecorita).
CIAVARRA = Pecora giovane.
CIAVOLE = Pavoncelle.
CICERCHIA = lenticchia.
CICIACOLLU = Portare un bambino su le spalle.
CICIANCOLU = Altalena.
CINCIU = Straccio vecchio
CIOCCU = Grosso pezzo di legno da ardere.
CIRECIOLE = Amarene.
CITELELLA = Bambinetta.
COCCIA = Testa
COLETTA = Tela per filtrare il latte.
COMPRENDONIO – DURO DE COMPRENDONIO = Capire – duro a capire.
CONCIU = Sasso squadrato per porte,finestre,camini.
CONCULINA = Catino lavamani.
DONNOLETTA = Donnola.
COREVELLU = Setaccio per grano.
COSTARELLA = Salita.
COTICA = Cotenna del maiale.
CREATURA = Bambino molto piccolo.
CROCCHIU = Bastone ricurvo nell’impugnatura.
CROCCU = Staffa – cerniera.
CROCICCHIU = Incrocio.
CRUFICCHIA = Nicchia sottoscala.
CRESPELLE = Creps.
CUCCHIARA = Cucchiaio.
CUCCUMA = Bricco.
CUCCUMELLA = Pentola casseruola, in genere di rame o alluminio.
CUCUZZA = Zucchina.
CUCUZZONE = Avere la testa dura.
CUGNATEMU = Mio cognato.
CUPELLA = Piccolo barile di legno.
CURIOLI = Lacci di cuoio.
CUTICCHIA = Pietra per arrotare la falce.
DEBBOSCIATU = Scostumato.
DENGHE = Dare, menare.
DESSA = Lei.
DIJUNO – DIJUNATU = Digiunato, non aver mangiato.
DITELLA = Dito mignolo del piede.
DITIGLIU = Dito mignolo della mano.
ECCHE = Qui, in questo posto.
ERBA METECA = Erba medica, trifoglio.
ERPICE = Attrezzo per rompere le zolle di terra dopo l’aratura.
FALASCA = Tipo di erba di montagna.
FANTILLU = Bambino piccolo.
FANTIIOLE – PRENDERE LE FANTIIOLE = Nervosismo, innervosirsi.
FIARATE = Aggredire.
FASCINA = Fascio di frasche.
FASCITTU = Piccolo fascio di frasche.
FEBRERO (PERNICIOSA) = Febrero malaria detta anche febbre spagnola.
FERRAZZARI = Abitanti della frazione di Ferrazza.
FETATU = Gallina che ha fatto l’uovo.
FIARAZZA = Sfiammata.
FICCANASU = Persona che si impiccia degli affari degli altri.
FILAGNA = Tronco di castagna.
FILARELLU = Ruota in legno per filare lana.
FIOCCA = Nevica.
FIONCATE = Avventati, buttati con quella ragazza.
FIOTTARE = Lamentarsi.
FIUMATARI = Abitanti della frazione di Fiumatella.
FORMELLA = Piccolo canale per irrigare.
FORNACELLA = Era luogo dove si metteva la bace per cucinare nei pressi delcamino.
FRACICHE = Marce.
FRAJONE = Agnello nato prematuro.
FRASCATIGLI = tipo di pasta, tagliolini
FRATEMU = Mio Fratello.
FRATETU = Tuo Fratello.
FRECIUTU = Fanatico
FREGHETE COMPA’ = Cacca.
FREGNE = Arrabbiature.
FREGNONE = Stupido. (Gongolone).
FROCETTE = Redini per mucche.
FURCINELLA = Insetto con pinze anteriori o bicorrne per capelli.
FORCONE = Forcina a tre o quattro denti.
FRONNA = Foglie secche.
FRUGA = Bastoncino per lavorare formaggio
FRUSCELLA = Cesto di vimini per ricotta.
FUCACCHIU = Ramo scortecciato infilato in terra con i rami tagliati per appendere animali da macello ecc.
FUCILERA = Persona cattiva.
FURCINA = Forcina a due denti.
FURCU = Distanza tra le estremità del pollice e indice aperti c.ca 15cmm.
FUSU = Attrezzo per arrotolare lane o altri filati per tessere o ricamare.
GALLINACCIU = Maschio del tacchino.
GAMBALI = Servivano a coprire ie pantaloni dai pastori dal freddo e dalla pioggia.
GANGARILLI = Stalattiti di ghiaccio.
GHIANNA = Ghianda.
GIUNCATA = Cuore di ricotta di pecora.
GNACCULU = Asola per legare il carico sul basto.
GNEFRU = Animale indefinito !!?
GNELELLA = Lucertola.
GNIFFULU = Avere (GNIFFULU), avere(paura).
GNOCCU RICCIU = Gnocchi ricci di farina e uova fatti a mano.
GNOMMERA = Gomitolo di lana.
GREPPIA = Terreno molto in salita.
GRICILE = Gracile, parte dell’interiora del pollo.
GRUGNU = Faccia – muso.
GUARDAMACCHIE = Soprapantalone fatti di pelle di pecora.
GUARDIOLU = Retina contro le zanzare.
GUAZZA = Rugiada.
IATTU = Gatto.
IEME = Andiamo.
IEPA = Ape.
INNICE = Uovo che si lascia nel nido come indicazione alle galline.
INOCCHIU = Ginocchio.
INTREZZATU = Infangato.
INVELLE = Da nessuna parte.
IO’ = Giu.
IUMMELLA = Unità di misura, capienza delle mani unite per sale, grano, farina ecc.
ISSU = Lui.
IUMMERA = Gomito.
IUMMERO = Gomitolo (di lana).
IUVE = giogo per i buoi.
JACCIU = Recinto per mandrie suddiviso.
JALLE = Gallo.
JALLU = Giallo.
JANNA = Ghianda
JATTAROLA = Fessura per far passare il gatto.
JATTU = Gatto.
JENGA = Vitella.
JO BALLE = Laggiu.
JUGU = Gioco, attrezzo al collo delle vacche per trainare.
JUTTU = Ghiotto.
LALLERA = Bicchiere di vino.
LARDELLI = Borse di grasso sotto pelle.
LATTUGHELLA = Valeriana.
LEBBRACCHITTU = Lepre.
LEBBRE = lepre.
LEGNELELLE = Lucertole.
LENZOLA = Lenzuola.
LEMMITU = Dosso.
LESTA/U = Svelta/o.
LETE DA ESSE = Togliti da lì
LOCATE = Mettiti a sede, mettiti seduto, siediti.
LOCHE = La – li.
LU = Il.
LUMITTU = Piccolo lume ad olio.
LUMMITTU = Lonzino di maiale.
LUPE = Lupo.
MAGGESA = Terra arata.
MAGNACROZZA = Vermi parassiti dei cavoli.
MAGNATORA = Mangiatoia.
MALAPECIA = Bruco processionaria.
MAMMETA = Tua Madre.
MANDOMANI = Questa mattina.
MANDRICCHIATA = Pasto che i contadini si portavano nei campi.
MANERO = Mestolo per bere.
MANNARA = Ascia per tagliare carne.
MANNOCCHI = Fasci di grano.
MANNOCCHIU = Fascio di grano.
MANTILE = Tovaglia.
MANTOMA = Oggi.
MARETEMO = Mio marito.
MARITEMU = Mio marito.
MARRACCIU = Roncola.
MARTARA = Mobile adibito alla lievitazione del pane
MASSARU = Uomo di fiducia tuttofare.
MASTRUCCIU = Trappola per topi.
MASTU = Sella di cuoio per caricare il somaro.
MATRECCIANU = Straccio per asciugare il tavolo.
MATREMA = Mia Madre.
MATRUCCIU = Uomo tutto fare.
MATTU = Matto.
MAZZACULARU = Salame di suino molto grande.
MAZZAMURELLU = Folletto.
MAZZU = Martello in legno per battere paletti.
MBOTTITA = Piumone attuale, coperta ripiena di lana.
MERCU = Segno.
MESTICANZA = Mistura di fieno e paglia.
METE – ANNAMO A METE = Mietere, andiamo a mietere.
MISTICU = Bastone di legno per rompere la cagliata.
MOIEMA = Mia moglie.
MONGONE = Pezzo di ferro.
MONNOLA = Placenta di pecora.
MONTRECCHIATA = Fazzoletto legato per portare la merenda.
MORGIA = Masso enorme.
MORGIU = Sasso piccolo.
MORTALE = Pista sale.
MOTTATURU = Imbuto.
MUCCU = Viso – volto.
MUNNAROLO = Uomo di mondo.
MUNNOLU = Bastone con straccio per pulire il forno.
MUNNU = Mondo.
MUNTUNIGLIU = Capretto.
MUSISCHIA = Carne di pecora disossata e essiccata.
NDROSSECATO = Infangato.
NENNARELLU = Girello per neonati.
NENNELLA = Bambina piccola.
’NFUSSU = Bagnato.
NINNOLI = Uova e piccoli dei pidocchi.
NNAZZICARE = Dondolare, ballare.
NONE = Negazione, No.
NOTTULO = Pipistrello.
OGNE = Unghie.
OSSO MAZZILLU = Osso della caviglia.
PACINA = Zona più ombreggiata.
PACINU = Luogo dove non batte mai il sole.
PADULLU = Pollaio.
PAGLIARICCIU = Letto di paglia e foglie.
PALLETTA = Bottiglia di gassosa con tappo a biglia.
PANCIALLU = Dolce con frutta secca.
PANITTU = Pane impastato con crusca di grano.
PANONTA = Pane con guanciale strutto al fuoco.
PANTEGANA = Grosso topo.
PARA = Reggere il sacco aperto, parare le vacche.
PASCIONE = Palo di Legno per recinti.
PASSATELLA = Gioco per la bevuta.
PASTORA = Corda per legare le gambe dei cavalli.
PATIMU = Regalo ai neonati.
PATITU = Tuo Padre.
PATREMU = Mio Padre.
PATRETU = Tuo padre.
PATTELLA = Telo per non far accoppiare il montone.
PATULLU = Pollaio.
PELLERU = Pelli di pecora unite dove i pastori ci dormivano.
PERELLE = Bacche del biancospino.
PERNICONI = Prugne grandi.
PEOCCHI = Pidocchi.
PERTICARA = Vecchio aratro.
PETAGNA = Albero molto alto e dritto.
PETECCHIA = Botta, colpo, (te denghe na petecchia).
PETECOZZU = Albero grosso o gambo del fungo.
PICONE = Impasto della salciccia di maiale cotto su una patella.
PINACHESA = Donna nativa della Frazione di Pinaco.
PINCIACCHIU = Organo di riproduzione del maiale.
PIRICIANGOLA = Dondolo, altalena.
PIROLU = Piolo della scala.
PISTELLU = Pista sale.
PISTILLU = Parte di legno del mortaio per pestare il sale.
PITALE = Vaso/Contenitore per urinare.
POERITTU = Povero.
POTRACCHIU = Somaro piccolo.
PREOLA = Piccolo sgabello di legno.
PRESCIA = Fretta, vado di fretta.
PRETARILLI = Abitanti della frazione di Preta.
PRETE = Scaldaletto a brace.
PRETOLUCCIA = Piccola sedia.
PREVOLETTA = Sgabello da mungitura.
PRUNGHE = Prugne.
PUCINU = Pulcino.
PURCHITTU = Maialino.
PUSACCARI = Abitanti della frazione di Moletano.
PUTRACCHIU = Asinello appena nato.
QUAGLIU = Caglio per formaggio.
QUARTU = Zona di pascolo.
QUIGLIU = Quello.
QUISSU = Questo.
QUISTU = Questo.
RABBUTICCHIATU = Arrotolato.
RAMICCIA = Erba gramigna.
RAMINA = Mestolo di rame stagnata dal manico corto, usata dai pastori.
RAMORACCIA = Grande pianta selvatica simile alla cicoria dal sapore di rapa.
RAPAZZOLA = Capanno di frasche per i pastori.
RATTA = Rete intestinale agnelli, maiali
REBBIFERÀ = Ricaduta di un male.
RECAGLI = Interiora delle galline.
REFOTA = Invaso d’acqua per i mulini.
REFREDDATA = Raffreddata.
REMASUGLIU = Resti, rimanenze di qualcosa, nella padella, nel tegame, nel piatto.
REMISSINU = Recinto all’aperto per mucche.
REMMUTICATU = Rigirato.
RENNACCIU = Ricucitura grossolana sui vestiti.
REPPA = Terreno in salita.
RETABBIU = Attrezzo per ammucchiare il letame.
RETE = Dietro.
RETRABBIU = persona brutta, lenta, rimbambita.
RETRAULU = Arnese x poter togliere fango.
RETRECINE = Attrezzo per far girare la macina nei vecchi molini.
RETROSARI (RANOCCHIARI) = Abitanti della frazione di Retrosi.
REVOTECA = Rigirare.
REZZELLA’ = Rosicare, barare.RICACCIÀ = Tirare fuori.
RICCIERA = Raccolta di ricci della castagna.
RONCA = Roncola.
ROSTARELLA = Padella forata per castagne.
RUA = Vicolo.
RUNCI = Unghie di gallina.
RUPOLOTTI = Ruzzoloni.
RUZZA = Ruggina.
RUZZETTA = Cunetta ai lati delle strade.
SACCOCCIA = Tasca
SARAGA = Aringa.
SARCHIA = Zappa piccola.
SBRUILLI = Bacche del prugnolo.
SCALLALETTU = Pentola di rame per scaldare il letto.
SCANCIARRU = Persona o cosa malmessa.
SCARABBATTULO = scoiattolo.
SCARAROLA = Sorta di cancello per recinto.
SCARSELLA = Bamboletta pasquale di pane.
SCATRAFOSSU = Crepaccio.
SCATTONE = Leprotto.
SCELLE = Ali d’uccello.
SCHIAZZA = Grande sasso fino e piatto.
SCICCISU = Sia tu ucciso.
SCIMBISU = Sia tu impiccato.
SCIUVOLATU = Scivolato.
SCOGNA = Zolla di terra.
SCOPPAROLA = Petardo.
SCORTICATU = Pulito, pulito della pelle.
SCREANZATO = Persona dispettosa male creata dalla natura.
SCUPPOZZU = Scodella – piatto dei pastori.
SCURA ME! = povera me! (specialmente di donna)
SCURI = Persiane interne alla finestra.
SCURIOLI = Lacci di cuoio per scarpe.
SDILUFFATU = Che si fatto male.
SERRICCHIU = Falcetto.
SERVITORE = Treppiedi usato per poggiare la callara.
SETTATURO = Sedile.
SGAMMOLLARE = Potare gli alberi.
SGANGHERATU = Non integro mezzo rotto.
SGRELLA = Gioco con due bacchette di legno.
SGUMMARELLU = Mestolo.
SIMMOLA = Semola.
SINALE = Grembiule da cucina.
SINE = Si.
SOLICO = Solco nel terreno.
SMAMMARE = Svezzare dividere mamma e figli/e.
SMARRATO = Perdere il filo, del coltello, della falce, ecc. ecc..
SOMARITTU = Asinello.
SOMMATELLA = Donna nativa della Frazione di Sommati.
SOMMATELLI o (SO MATTI) = Abitanti della frazione di Sommati.
SORCE = Topo.
SORELLU = Mestolo di rame per prendere acqua dalla conca.
SORETA = Tua Sorella.
SOREMA = Mia Sorella.
SPARRONE = Canovaccio.
SPANNA = Unità di misura presa con un palmo di mano.
SPARRONI = Fiocchi di neve grandi.
SPERELLA = Primi timidi raggi di sole primaverili.
SPIANATORA = Tavola di legno per la polenta.
SPICCACALLARI = Catena interna dei camini dove si appendevano i paioli.
SPICCIATURU = Pettine.
SPIDONE = Spiedo.
STANGHE = Assi che compongono il carretto dove va posto il cavallo x trainare
STARELLA = Misura agraria o di peso.
STARMARE = Disgelo.
STATTACCORTA = Stai attento.
STAZZU = Recinto per gregge.
STENNARELLU = Bastone per stendere la sfoglia della pasta
STENGHE = Stare.
STRENNE = Fettucce o lacci delle scarpe.
STREPPA = Pecora che non produce più latte.
STUTERA’ = Aprire le pannocchie.
SUATTA = Schiaffo.
SUFFITTU = Soffietto per il fuoco.
SUMARE = Somaro.
SURECE = Topo.
SUVATTA = Collare per bronzino.
TADDELLU = Stupido.
TARPANU = Uomo solo.
TATTAVELLA = Strumento di legno pasquale.
TIRATURU = Cassetto.
TITTU = Tetto.
TOLARU = Telaio delle porte.
TORTOLA = Bastone.
TRABICCULU = Cosa mal fatta o vecchia.
TRAIA = Slitta di legno, per portare il fieno trainata dai buoi.
TRAIONE = Slitta da carico.
TRASANNU = Sorta di fienile.
TRATTURU = Mulattiera.
TRETTICATA = Scuotere qualche cosa.
TRIONARI = Abitanti della frazione di Castel Trione.
TROCCHIU = Turbante per portare oggetti in testa.
TROCCU = Mangiatoia per maiali.
TRUCCHIO = Ciambella di stoffa per portare la conca in testa.
TURINI = Fungo prataiolo.
TURTURU = Bastone.
U PESOLO = La soffitta.
U TROCCHE = Mangiatoia del maiale.
UA’! = Guarda Pensa
UNTURILLU = Grasso di maiale.
UTO = Gomito.
UVA SPINELLA = Ribes.
VANGHITTU = Attrezzo di ferro per eseguire buchi nel terreno.
VATU = Recinto per mungitura ovini.
VENTRESCA = Pancetta.
VICULLITTU = Vicolo stretto.
VERGARU = Capo pastore.
VETECCHIA = Pianta della vitalba.
VETICA = Albero dritto.
VINCIAROLA = Pianta usata per legare.
VOTATURNU = Mulinello di vento e neve.
VUTU = Gomito.
ZAGNOLA = Sorta di botticella, usata nella produzione del burro.
ZAMPATA = Calcio.
ZEPPA = Pezzo di legno fatto a cogna per zeppare
ZEROLLE = Feci di pecora.
ZI PEPPE = Orinale.
ZIPPULU = Zeppa di legno.
ZUCCHITTU = Cappello di lana.
ZUCCU = Montone senza corna.

ALCUNI MODI DI DIRE

A FATTU CILECCA = A sbagliato bersaglio, non ha funzionato.
A PACINO = Zona esposta a NOD.
ACQUA CHECA VERMINI MENA = Acqua ferma(stagnante) masco o i vermini.
ARIMETTETE LE CANE CHE LI CANI ARO VAO VAO = Chiudete le cagne perchè i cani stanno dappertutto.
JEMME A STUTERA’ = Andiamo ad aprire le pannocchie.
JEMME A BALLE = Andiamo giù.
LA RETE = Li diero.
LA VITE = Grande chiave del portone a foro quadrato.
LETE DA ESSE = Togliti di li.
LU BECCU = Maschio della capra.
LU CANITTE = Il Cane.
LU JATTE = Il Gatto.
LU SUMARE = Il Somaro.
LU SURCE = Il topo.
LU SINALU = Il Grembiule.
LU VINO FRICCICARELLU = Vino frizzante.
NA CRIELLA = Un poco di una cosa.
NA NZEGNA = Un poco di una cosa.
NU FURCU = Distancia Che corre tra pollice e indice circa 15cm.
NUN TIENI FACCIA DA COMPARÌ = Ti devi vergognare.
PARTE A RETE = Andare indietro.
PE …NNABBALLE = Andare verso giù verso il basso.
PE NNAMMONTE = Andare in su, salire.
POZZI FA LE FIARE = Potessi andare a fuoco.
STATTE ACCORTU = Stai attento.
STENGHE STENGHE E POI TE TENGHE = Aspetto, aspetto poi ti meno.
TACCHETE LU CAMPANO E FATTE VACCA TANTO A TE MARITO NUN TE ATTOCCA = Sei una zitella.
TU SI NU LECCALUNE = Sei un lecchino.
VATTE ARRETE = vai dietro.
VATTE NNANZI = vai avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.